A seguire trovate alcune delle newsletter inviate nel passato.
Se desiderate ricevere le nostre newsletter basta compilare il modulo di iscrizione:ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Laboratorio Albaro è sempre attento alle innovazioni e quindi alcuni dei contenuti  potrebbero essere superati (altre metodiche, nuovi apparecchiature ...)
Buona lettura

L'importanza dei marcatori nella diagnosi di carcinoma prostatico

La prostata è una ghiandola che fa parte dell’apparato genitale maschile le cui principali patologie sono l’ADENOMA PROSTATICO, la PROSTATITE e soprattutto il CARCINOMA PROSTATICO.
Il tumore alla prostata è la neoplasia più frequente nella popolazione maschile, rappresentando circa il 15% di tutti i tumori diagnosticati nell’uomo.
Questa neoplasia è molto rara negli uomini di età inferiore ai 40 anni, diventa più frequente dopo i 50 anni, per raggiungere il massimo dell’incidenza dopo i 65 anni: 6 casi su 10 di cancro alla prostata si riscontrano, infatti, negli uomini di età superiore ai 65 anni.
prostaticinwlweb
Le indagini principali per diagnosticare questa patologia sono il dosaggio del PSA e degli altri marcatori specifici, l’esame digito-rettale, l’ecografia trans-rettale e l’agobiopsia prostatica. Nonostante le attuali metodiche a nostra disposizione, spetta sempre all’urologo, con la sua esperienza clinica, decidere di volta in volta il migliore iter per ogni singolo paziente in relazione alle specifiche problematiche del caso.

PSA
L’esame cardine per la diagnostica del carcinoma prostatico è rappresentato dall’Antigene Prostatico Specifico (PSA), una glicoproteina prodotta dalle cellule ghiandolari prostatiche. Un dosaggio alterato di PSA è quindi evocativo di una patologia prostatica ma non è un marcatore certo di carcinoma.
Nei primi anni dell’uso clinico del PSA le principali linee guida internazionali avevano adottato un valore soglia di 4 ng/ml, poi abbassato a 2,5 ng/ml. In realtà è stato ampiamente dimostrato che non è possibile stabilire un valore soglia minimo che possa escludere con certezza la presenza di un carcinoma prostatico.

FREE PSA
Per aumentare la specificità del dosaggio dei PSA, è stato introdotto il dosaggio del PSA libero (Free PSA): il rapporto percentuale tra PSA libero e PSA totale migliora significativamente la discriminazione fra carcinoma prostatico ed Ipertrofia prostatica benigna.

ProPSA
I proPSA sono precursori del PSA presenti nel siero: tali precursori sono  associati al tessuto canceroso prostatico ed aumentano nel siero dei pazienti con carcinoma della prostata. In particolare, il dosaggio del 2proPSA migliora la specificità diagnostica del rapporto PSA free/PSA totale per il rilevamento del tumore maligno della ghiandola prostatica. Questa nuovissima analisi permette di ottenere un importante “indice di salute prostatica”, il PHI.

PHI
I risultati del 2proPSA sono stati utilizzati congiuntamente con i valori ottenuti di PSA totale e PSA libero per ottenere il PHI (Prostate Health Index),  l’Indice di Salute della Prostata. I valori di PHI hanno migliorato significativamente la specificità clinica per l’identificazione di pazienti con carcinoma prostatico con età superiore a 50 anni: il PHI appare quindi una nuova indagine per inquadrare e meglio gestire i pazienti con valori ematici di PSA totale di modesto innalzamento.

PCA3
Il gene PCA3 è espresso in quantità maggiori all’interno del genoma delle cellule dei carcinomi prostatici. Mediante tecniche di amplificazione genica è possibile determinare l’mRNA PCA3 nelle cellule raccolte su un campione di urina dopo un leggero massaggio prostatico. Il PCA3 è sovraespresso nelle cellule di carcinoma prostatico: il suo livello è perciò correlato con una maggiore probabilità di ottenere una biopsia positiva. Il PCA3 è un’indagine sicuramente utile in uomini con dosaggi di PSA persistentemente elevato e biopsia della prostata negativa.

I nuovi test PHI e PCA3 migliorano la diagnostica del carcinoma prostatico, ed il loro uso integrato permette allo specialista urologo di ottenere indicazioni per intraprendere decisioni cliniche più corrette e personalizzate.

LABORATORIO ALBARO

Via P. Boselli, 30 C
16146 Genova
Telefono +
010.3621769

n.verde 800.060.383

SEDE Distaccata

Laboratorio Albaro Sport
Piazza H. Dunant 4/30
16146 Genova
Telefono +
010.3629031

CAMPO LIGURE

Punto prelievi e Ambulatori c/o

Il Centro Diagnostica e
Terapia Medica Il Centro Diagnostica e Terapia Medica
Via Vallecalda 45 - Campo Ligure
Telefono +
010.920924

NUOVO PUNTO PRELIEVI

Presso InMedica
Largo XII Ottobre, 62
16121 Genova
Telefono: 0105701818
Leggi tutto

LABORATORIO ALBARO EDUCATIONAL

LAeduCorsi di Aggiornamento

Progetto Albaro Educational

Questo sito utilizza cookie per ottimizzare il design e le prestazioni del nostro sito web. Utilizziamo anche cookies di terze parti che non possono comunque identificarti direttamente. Se vuoi saperne di più clicca sull'apposito pulsante per consultare la cookie policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su Chiudi, su un link o proseguendo la navigazione si acconsente all’uso dei cookie.