TC (tomografia computerizzata)

Negli ultimi 30 anni in sanità si sono realizzati dei progressi prima difficilmente immaginabili; tutto questo è stato possibile grazie alla sinergia tra tecnologia e medicina. Presso il LABORATORIO ALBARO è recentemente in funzione un tomografo di ultima generazione dotato di tecnologie all’avanguardia. Astelion Advance di Toshiba è un sistema TC multistrato elicoidale capace di eseguire una scansione multistrato (16 strati per ogni rotazione) con uno spessore di acquisizione di 0,5 millimetri. La modernità consiste in un tempo di rotazione molto veloce (0.6 secondi), in un valido sistema per il raffreddamento del tubo radiogeno, ma soprattutto in un software per la riduzione della dose radiante (AIDR 3D) che rende tale macchina unica nel suo genere. 

CONTROLLO E RIDUZIONE DELLA DOSE AIR 3D e SELEZIONE DEL PROTOCOLLO
AIDR logo120Il tomografo Astelion Advance è dotato di un software che in ogni fase di ogni scansione effettuata impedisce che i limiti di dose di radiazioni possano essere superati da un uso non corretto del sistema garantendo il massimo livello possibile di sicurezza del paziente. Con AIDR 3D, l’esposizione ai raggi X viene ridotta automaticamente prima della scansione, pur mantenendo la qualità dell’immagine regolata in base al livello atteso di riduzione del rumore (disturbo). Questa combinazione fornisce una soluzione unica per la gestione della dose effettiva. È  grazie a questa “sensibilità” che dopo la registrazione del paziente il software Astelion Advance Edition seleziona automaticamente il protocollo corretto per adulti o bambini. AIDR 3D può essere applicato a tutte le modalità di acquisizione ed è in grado di rimuovere fino al 50% del rumore dell’immagine, con conseguente riduzione della dose fino al 75%!
SCARICA LA BROCHURE

LA DIAGNOSTICA
Gli impieghi dell’apparecchiatura sono pertanto molto vasti. 

  • Diventano esami a dose radiante ridotta sia quello per lo studio del massiccio facciale e dei seni paranasali in caso di sinusite, che il Dentascan, quale metodo di pianificazione pre- implantare;
  • Tutto l’imaging del torace può essere agevolmente eseguito con dosaggio molto basso, equivalente fino a 4-5 volte la dose di una radiografia del torace, e quindi l’esame TC in condizioni di base può essere proposto come esame di screening, per l’individuazione precoce della presenza di un nodulo polmonare in pazienti che hanno rischio aumentato (lavoratore dell’industria, personale esposto attualmente o in passato a polveri fini, chi ha problemi di familiarità per la patologia polmonare, forti fumatori).
  • Nello studio dell’addome la TC a bassa dose ha applicazione elettiva nella colonscopia virtuale. Tale esame consiste nella semplice scansione del volume dell’addome previa distensione con aria ambientale del colon; l’indagine permette la ricerca dei segni premonitori il rischio del cancro colon rettale ed è indicato nei pazienti oltre i 50 anni di età, che abbiano familiarità per questa malattia, o nel caso del semplice screening, o nel caso non sia possibile effettuare per vari motivi la colonscopia ottica Va aggiunto che questo esame negli Stati Uniti ormai da anni si affianca alla colonscopia a fibre ottiche nello screening del cancro colon rettale;
  • Altro importante campo di applicazione è la calcolosi della via urinaria, ove l’ecotomografia e l’esame radiologico standard non riescano ad individuare la sede del calcolo: la diagnosi può essere realizzata facilmente con la TC a bassa dose, in modo semplice, senza utilizzo di mezzo di contrasto endovenoso.
Con l’utilizzo di questa tecnologia, la bassa dose radiante impiegata nell’esame TC risulta equivalente a 5-6 indagini radiografiche dell’addome; per questo motivo, a fronte dell’indubbio guadagno diagnostico, l’esame TC diventa una indagine sempre proponibile, utile a superare i limiti tanto della radiologia tradizionale che della ecotomografia; la notevole rapidità dell’esame infine consente anche ai pazienti più difficili di affrontarlo con serenità, con tempi di apnea assai ridotti.
La TC a bassa dose infine supera tutte le controindicazioni dovute all’età del paziente, cioè trova indicazione anche nella popolazione femminile in età fertile, e nella popolazione maschile di età inferiore a trenta anni.
In caso di valide indicazioni cliniche è quindi possibile sapere che l’impegno biologico determinato dalla basse dose sarà minimo, riducendo ogni rischio come indicato dalla letteratura. 


1000TC colon
Questo sito utilizza cookie per ottimizzare il design e le prestazioni del nostro sito web. Utilizziamo anche cookies di terze parti che non possono comunque identificarti direttamente. Se vuoi saperne di più clicca sull'apposito pulsante per consultare la cookie policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su Chiudi, su un link o proseguendo la navigazione si acconsente all’uso dei cookie.