Linfodrenaggio secondo Vodder

Il linfodrenaggio manuale (LDM) consiste nell'esecuzione, da parte del fisioterapista, di manovre, eseguite con una o due mani, in sequenze prossimo-distali, con tocchi leggeri, armonici, lenti e ritmici, rispettando in questo modo il decorso dei deflussi cutanei e sottocutanei in direzione delle stazioni linfonodali
Caratteristica del Linfodrenaggio Manuale Vodder è la specifica manualità che, correttamente esercitata, esplica il suo effetto a livello dei tessuti superficiali (cute e sottocute) e non sulla fascia muscolare.
L'azione del LDM stimola un aumento della linfoangiomotricità favorendo così lo spostamento dei liquidi e contribuendo a mantenere il nostro tessuto connettivo sano e pulito. I prodotti del catabolismo cellulare, grazie a questa tecnica, raggiungono più veloce­mente le strutture linfatiche deputate al loro riassorbimento.
Tale trattamento risulta molto efficace non solo in pazienti affetti da patologie del sistema linfatico ma anche per pazienti che hanno “semplici” problemi circolatori che riferiscono di sentir­si più leggeri e di percepire un benessere generale.  
BROCHURE

INDICAZIONI

Molteplici sono i campi di applicazione del LDM secondo Vodder.
In particolare:

  • Edemi Linfostatici primari;
  • Edemi Linfostatici secondari:
    • in ambito oncologico, 
    • in ambito post-traumatico (ematomi, distrofia di Sudeck),
    • in ambito post-operatorio (ortopedico ed estetico: stripping, trapianto di cute, cicatrici)

LA PRESSOTERAPIA

Un trattamento coadiuvante in caso di presenza di disturbi della circolazione venosa e linfatica è la PRESSOTERAPIA.  Il massaggio, attraverso pressioni sequen­ziali dalla periferia degli arti verso i linfo­nodi, facilita enormemente il drenaggio del liquido interstiziale che “ristagna” e rende più efficienti circolazione venosa e linfatica.

La PRESSOTERAPIA si utilizza soprattutto per il trattamento degli arti inferiori, delle braccia e della zona addominale, parti del corpo che presentano maggiormente pro­blemi di tipo circolatorio venoso/linfatico. In alcuni casi è opportuno abbinare anche un ciclo di massaggi specifici, per migliorare la circolazione e l’ossigenazione dei tessuti.
Trattamento consigliato per:

  • Edemi linfatici
  • Edemi di inattività (paralisi)
  • Fleedemi 
  • Danni traumatici
  • Cure consecutive del cancro 
  • Morbus Sudeck
  • Cura insoddisfatta di ferite, formazione di cicatrici o ulcerazioni
  • Infiammazioni croniche 

LINFO-TAPING 

E’ un valido supporto al trattamento terapeutico (manuale e strumentale) per prolungarne l’efficacia nel tempo.
Si tratta di un metodo rivo­luzionario, che si distingue dal taping con­venzionale, in quanto, oltre a migliorare la funzione muscolare e la stabilità articola­re, agisce anche sulla circolazione sangui­gna e linfatica.
Tutti i trattamenti sopra elencati devono essere eseguiti previa prescrizione medica.

Questo sito utilizza cookie per ottimizzare il design e le prestazioni del nostro sito web. Utilizziamo anche cookies di terze parti che non possono comunque identificarti direttamente. Se vuoi saperne di più clicca sull'apposito pulsante per consultare la cookie policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su Chiudi, su un link o proseguendo la navigazione si acconsente all’uso dei cookie.